LE RADICI STORICHE

1500

Le origini della famiglia Zonin di Gambellara risalgono al 1500. L’albero genealogico indica, infatti, come capostipite Bernardino de Zonina (1470 – 1550) che viveva a Malo, in provincia di Vicenza, il cui figlio Piero (1500 – 1575) si trasferì in giovane età a Gambellara dove prese residenza e sposò donna Francesca.

1500_gambellara_foto3

La storia delle cantine Zonin non può essere raccontata separatamente da quella della terra che ospita la storica sede aziendale, Gambellara. Il legame che unisce questo borgo al vino ha origini antichissime, infatti nel territorio patria del Gambellara DOC, in una vasca posta all’interno di una villa Romana del I secolo d.C., sono state ritrovate tracce di un’antica vendemmia. Una chiara testimonianza del fatto che da più di 2000 anni in quei luoghi si coltiva la vite.

foto4

1800

Ma è nell’Ottocento che in questo luogo la viticultura riceve lo slancio importante. Grazie all’impegno e alla passione che delle famiglie locali, questo territoio ha assunto la conformazione che da sempre conosciamo, fatta di vigneti che abbracciano le dolci colline, quasi a sembrare degli immensi e curati giardini. In questa storia si inserisce quella della famiglia Zonin, una storia che legherà la famiglia a queste colline e a queste vigne sempre più saldamente.

foto4-bis_800

1821

La famiglia Zonin ha origini a Gambellara ed è insediata in questo borgo veneto da molte generazioni. In una mappa catastale dei comuni censuari di Sorio e di Gambellara Vicentina datata 1821 c’è menzione che i “possessori” di un Ronco Arborato Vitato in colle (terreno con vigne sostenute e tese sopra alberi vivi) e di Arativi Arborati Vitati (terreno con filari di viti sostenute e tese principalmente con legname secco) erano Giovanni Battista Zonin e Girolamo Antonio Zonin, da questa data inizia il sogno nel mondo del vino

foto2-2