LA SFIDA AZIENDALE

1938

Nel 1938 nasce Gianni Zonin, il maggiore fra i nipoti di Domenico Zonin. Dopo essersi diplomato nel 1957 in Enologia a Conegliano il giovane enologo Gianni entra in azienda all’età di 19 anni. Nel corso dei primi anni approfondisce le conoscenze dell’area tecnica, di quella commerciale, degli acquisti e delle risorse umane. Questo osservatorio privilegiato gli consentirà, in un secondo momento, di indirizzare le scelte strategiche con lungimiranza.

foto-9

1965

Con il benessere che accompagna il boom economico post bellico, anche il consumo di vino in Italia inizia ad evolvere e la bottiglia appare sempre più spesso sulla tavola di tutti i giorni. Con gli anni Sessanta stanno cambiando gli stili di vita. Nel 1965 viene infatti emanata la nuova legge sulle DOC che sostituisce la vecchia normativa vinicola risalente al 1925. Con i primi disciplinari delle denominazioni di origine controllata e grazie anche all’opera di informazione giornalistica i consumatori italiani diventano più consapevoli ed attenti alla ricerca della qualità. Ciò che cambia è soprattutto il vino: il mercato inizia a valorizzare le denominazioni di origine e le varietà di vitigno, con una sensibilità particolare verso gli autoctoni ed un consumo regionale.

foto-10

1967

In questo periodo storico si sperimenta per la prima volta l’incontro dei mercati esteri – in particolare Germania, Stati Uniti, Belgio e Svizzera – che ha permesso di accrescere la cultura aziendale, creando i presupposti per guardare alla globalizzazione come un’opportunità.

foto-11